AREA UTENTE
Accedendo all'area utente sarà possibile recuperare i propri documenti
Username
Password
 

Circolare n.14/2010 - Modelli INTRASTAT - Nuove modalità e termini di presentazione

26-04-2010
Modelli INTRASTAT - Nuove modalità e termini di presentazione - Chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate

CIRCOLARE N.14/2010

INDICE

1 Premessa 2
2 Periodicità e termini di presentazione dei modelli INTRASTAT 2
2.1 Passaggio dalla periodicità trimestrale a quella mensile 2
2.2 Soggetti che iniziano l’attività 4
2.3 Soggetti che effettuano solo prestazioni intracomunitarie di servizi 4
2.4 Proroga del termine di presentazione dei modelli INTRASTAT relativi al mese di
gennaio 2010 4
2.5 Presentazione dei modelli INTRASTAT integrativi entro il 20.7.2010 4
3 Compilazione dei modelli INTRASTAT 4

1 PREMESSA
Con il DLgs. 11.2.2010 n. 18, pubblicato sulla G.U. 19.2.2010 n. 41 ed entrato in vigore il 20.2.2010, sono state recepite nell’ordinamento italiano le disposizioni in materia di IVA contenute nelle direttive comunitarie n. 2008/8/CE, 2008/9/CE e 2008/117/CE.
In particolare, le nuove disposizioni modificano la disciplina dei modelli INTRASTAT, che devono essere presentati dai soggetti IVA che effettuano operazioni intracomunitarie.

In attuazione del suddetto DLgs. 18/2010 sono stati quindi emanati:
• il DM 22.2.2010, contenente la nuova disciplina relativa alle modalità e ai termini di presenta¬zione dei modelli INTRASTAT;
• la determinazione dell’Agenzia delle Dogane 22.2.2010 n. 22778, che ha approvato i nuovi modelli INTRASTAT, con le relative istruzioni di compilazione e le specifiche tecniche per la presentazione in via telematica o in formato elettronico.

Con la circ. 18.3.2010 n. 14, l’Agenzia delle Entrate ha forniti ulteriori chiarimenti sulle modalità di compilazione e presentazione dei modelli INTRASTAT, che vengono di seguito analizzati.

Per approfondimenti sulla disciplina in esame si rinvia alla precedente Informativa per la clientela del 24.2.2010 n. 10.
2 PERIODICITÀ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DEI MODELLI INTRASTAT
2.1 PASSAGGIO DALLA PERIODICITÀ TRIMESTRALE A QUELLA MENSILE
I modelli INTRASTAT devono essere presentati con periodicità trimestrale da parte dei soggetti che hanno realizzato, nei quattro trimestri precedenti e per ciascuna categoria di operazioni, un ammontare totale trimestrale non superiore a 50.000,00 euro.

Al riguardo, l’Agenzia delle Entrate ha confermato che:
• il superamento della soglia di 50.000,00 euro deve essere accertato distintamente:
– per l’elenco delle ces¬sioni di beni e delle prestazioni di servizi rese (modello INTRA-1);
– per l’elenco degli acquisti di beni e delle prestazioni di servizi ricevute (modello INTRA-2);
• all’interno delle due tipologie di modelli INTRASTAT, le singole categorie di operazioni (cessioni di beni o prestazioni rese, oppure acquisti di beni o prestazioni ricevute) generano parametri che non si sommano tra loro; ad esempio, rimane trimestrale il soggetto che ha effettuato cessioni di beni per 35.000,00 euro e prestazioni di servizi per 25.000,00 euro;
• in caso di superamento della soglia di 50.000,00 per una singola categoria di operazioni (cessioni o prestazioni rese, oppure acquisti o prestazioni ricevute), scatta però l’obbligo di presentazione mensile per l’intero modello INTRA-1 o INTRA-2, non potendosi operare un frazionamento tra beni e servizi rientranti nello stesso modello; ad esempio, un soggetto che ha effettuato acquisti intracomunitari di beni per 60.000,00 euro e ha ricevuto servizi per 10.000,00 euro diviene mensile per la presentazione dei modelli INTRA-2;
• è quindi possibile avere una diversa periodicità (mensile o trimestrale) dei modelli INTRA-1 (cessioni e prestazioni rese) rispetto ai modelli INTRA-2 (acquisti e prestazioni ricevute).

Se, nel corso di un trimestre, si supera la suddetta soglia di 50.000,00 euro:
• i modelli INTRASTAT devono essere presentati con periodicità mensile, a partire dal mese successivo a quello in cui tale soglia è superata;
• per i mesi del trimestre già trascorsi occorre presentare i relativi elenchi, appositamente contras¬segnati.

Al riguardo, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che:
• in caso di superamento della soglia, l’obbligo di presentazione mensile dei modelli decorre in relazione allo stesso mese in cui la soglia viene superata;
• i modelli relativi ai mesi del trimestre già trascorsi devono essere presentati contestualmente alla presentazione del primo modello mensile.
Tabella riepilogativa
Nella tabella che segue si riepilogano le modalità di passaggio dalla periodicità trimestrale alla periodicità mensile, tenendo conto solo delle disposizioni a regime, con presentazione in via telematica entro il giorno 25 del mese successivo a quello di riferimento (considerando i differimenti per i termini cadenti in giorni ordinariamente festivi).


MESE DI SUPERAMENTO DELLA SOGLIA MODALITÀ E TERMINE DI PRESENTAZIONE DEI MODELLI INTRASTAT
Gennaio Presentazione mensile dei modelli INTRASTAT a decorrere da quello relativo a gennaio.
Presentazione telematica dei modelli INTRASTAT di gennaio entro il 25 febbraio.
Febbraio Presentazione mensile dei modelli INTRASTAT a decorrere da quello relativo a febbraio.
Presentazione telematica dei modelli INTRASTAT di gennaio e febbraio entro il 25 marzo.
Marzo Presentazione mensile dei modelli INTRASTAT a decorrere da quello relativo a marzo.
Presentazione telematica dei modelli INTRASTAT di gennaio, febbraio e marzo entro il 26 aprile.
Aprile Presentazione mensile dei modelli INTRASTAT a decorrere da quello relativo ad aprile.
Presentazione telematica dei modelli INTRASTAT di aprile entro il 25 maggio.
Maggio Presentazione mensile dei modelli INTRASTAT a decorrere da quello relativo a maggio.
Presentazione telematica dei modelli INTRASTAT di aprile e maggio entro il 25 giugno.
Giugno Presentazione mensile dei modelli INTRASTAT a decorrere da quello relativo a giugno.
Presentazione telematica dei modelli INTRASTAT di aprile, maggio e giugno entro il 25 luglio.
Luglio Presentazione mensile dei modelli INTRASTAT a decorrere da quello relativo a luglio.
Presentazione telematica dei modelli INTRASTAT di luglio entro il 25 agosto.
Agosto Presentazione mensile dei modelli INTRASTAT a decorrere da quello relativo a agosto.
Presentazione telematica dei modelli INTRASTAT di luglio e agosto entro il 25 settembre.
Settembre Presentazione mensile dei modelli INTRASTAT a decorrere da quello relativo a settembre.
Presentazione telematica dei modelli INTRASTAT di luglio, agosto e settembre entro il 25 ottobre.
Ottobre Presentazione mensile dei modelli INTRASTAT a decorrere da quello relativo a ottobre.
Presentazione telematica dei modelli INTRASTAT di ottobre entro il 25 novembre.
Novembre Presentazione mensile dei modelli INTRASTAT a decorrere da quello relativo a novembre.
Presentazione telematica dei modelli INTRASTAT di ottobre e novembre entro il 27 dicembre.
Dicembre Presentazione mensile dei modelli INTRASTAT a decorrere da quello relativo a dicembre.
Presentazione telematica dei modelli INTRASTAT di ottobre, novembre e dicembre entro il 25 gennaio dell’anno successivo.
2.2 SOGGETTI CHE INIZIANO L’ATTIVITÀ
L’Agenzia delle Entrate ha confermato che i soggetti che iniziano l’attività presentano i modelli INTRASTAT trimestralmente, salvo il passaggio alla perio¬dicità mensile in caso di superamento della prevista soglia di 50.000,00 euro.
2.3 SOGGETTI CHE EFFETTUANO SOLO PRESTAZIONI INTRACOMUNITARIE DI SERVIZI
In relazione alle prestazioni intracomunitarie di servizi “generiche”, il 2010 è il primo anno di applicazione dell’obbligo di presentazione dei modelli INTRASTAT.
In considerazione di tale novità e del fatto che le regole di territorialità delle prestazioni di servizi sono cambiate con effetto dall’1.1.2010, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che i soggetti passivi che rendono o ricevono solo presta¬zio¬¬ni di servizi presentano i relativi modelli INTRASTAT con cadenza trimestrale, salvo che superino, a partire dal mese di gennaio 2010, la soglia di 50.000,00 euro.

Non è quindi necessario verificare l’ammontare delle prestazioni di servizi rese o ricevute nel 2009.
2.4 PROROGA DEL TERMINE DI PRESENTAZIONE DEI MODELLI INTRASTAT RELATIVI AL MESE DI GENNAIO 2010
Poiché il DM 22.2.2010, che ha stabilito le nuove modalità e termini di presentazione dei modelli INTRASTAT, è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale solo il 5.3.2010, in attuazione dello Statuto del contribuente (L. 27.7.2000 n. 212), l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che vengono prorogati i termini di presentazione dei modelli scaduti prima del suddetto 5.3.2010.

In pratica, i soli modelli INTRASTAT relativi a gennaio 2010, che avrebbero dovuto essere presentati entro il 20.2.2010 (su supporto cartaceo o elettronico) o il 25.2.2010 (in via telematica), potranno essere presentati:
• entro il 4.5.2010 (60 giorni dalla pubblicazione sulla G.U. del DM 22.2.2010);
• senza applicazione di sanzioni.
2.5 PRESENTAZIONE DEI MODELLI INTRASTAT INTEGRATIVI ENTRO IL 20.7.2010
Rimane ferma la possibilità, prevista dalla circ. Agenzia delle Entrate 17.2.2010 n. 5, di presentare modelli INTRASTAT integrativi, al fine di sanare errori od omissioni nei modelli già presentati:
• relativi:
– ai mesi di gennaio, febbraio, marzo, aprile e maggio 2010, per i soggetti mensili;
– al trimestre gennaio-marzo 2010, per i soggetti trimestrali;
• entro il 20.7.2010;
• senza applicazione di sanzioni.
3 COMPILAZIONE DEI MODELLI INTRASTAT
In relazione alla compilazione dei nuovi modelli INTRASTAT, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che, per i servizi intracomunitari ricevuti, i dati da indicare nel modello, relativi al numero e alla data della fattura, sono quelli attribuiti dal committente italiano in sede di autofatturazione o di integrazione della fat¬tura ricevuta.

Torna

 

 
     
Studio Zaglio - P.IVA: 00453250201